Cesti in vimini: la congiuntura negativa del 2011

company-chengerhuiUn classico e secondo noi irrinunciabile oggetto decorativo della Primavera che sta per arrivare è il cesto in vimini.

Tutti sanno cosa sono i cesti in vimini! Chi infatti da piccolo non ha mai visto la propria mamma decorare la tavola con un allegra composizione di piantine, oppure esporre sul balcone delle coloratissime primule, segno della bella stagione che sta per cacciare i rigori del freddo Inverno ?

Eppure a livello di mercato, in questi anni il cesto in vimini sta incontrando un periodo di difficoltà. Come tutti ben sapete il vimini viene quasi interamnete prodotto e lavorato da aziende Cinesi che poi lo esportano in tutto il mondo. Questo perchè a partire dalla metà degli anni ’70, grazie all’ impressionante gap di prezzi creatosi, le aziende PROC sono state in grado di conquistarsi la quasi totale egemonia di questo settore produttivo, costringendo praticamente tutte le aziende Europee di un certo livello a cessare la produzione e a trasformarsi in importatori e semplici distirbutori.

La ragione della crisi di questo ultimo periodo è legata proprio anche a questo monopolio: la produzione di vimini infatti in Cina ultimamente è calata parecchio! Questo perchè qualche anno fa, a causa dei continui abbassamenti di prezzo, coltivare vimini per gli agricoltori è diventato anti-economico, e hanno sostituio le colture con semi più redditizzi. Dopo anni di ridotta coltivazione, ora la materia prima … scarseggia! E i prezzi si stanno rialzando.

Questa congiuntura, paradossale se vogliamo, unita al corrente aumento del dollaro, ha fatto sì che i cesti in vimini abbiano subito aumenti medi del 40%, portandoli a prezzi non più vendibili per il mercato Europeo.

Per rimediare a questo stato di cose, molti distributori stanno preferendo proporre contenitori in plastica invece del vimini, grazie anche ai prodotti moderni e accattivanti di aziende che hanno deciso di investire nel desgin dei recipienti di plastica, come ad esempio Erba, con la sua ciotola brevettata Asso, che si è rivelata uno dei prodotti chiave del mercato degli accessori per fioristi degli scorsi anni.

Per cui gli analisti prevedono un anno magro per la cesteria in vimini, a causa della crecita del costo della materia prima, e delle alternative accattivanti proposte dalle aziende produttrici di recipienti in plastica per piante.

C.P.

Il Numero Verde

Ingrosso vasi per floricolture e fioristi

0331 422495

Fonte: http://www.notizieonline.eu/?p=992

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *